Uno dei problemi più comuni nelle donne tra i 40 e i 60 anni è quello di avvertire una sensazione di dolore forte a mani e polsi. Tra i sintomi più comuni troviamo: gonfiore, irrigidimento, debolezza e intorpidimento durante la notte.

Il disturbo più conosciuto, che più colpisce mani e polsi, ha il nome di Sindrome del Tunnel Carpale. Deriva da compressione nervosa che causa dolore, senso di intorpidimento e formicolio a polso, mani e dita e si manifesta soprattutto in età avanzata. I sintomi della sindrome del tunnel carpale peggiorano con il tempo diventando sempre più acuti e insopportabili durante la notte.

Si tratta di un disturbo neurologico con sofferenza del nervo mediano. È una sindrome da compressione nervosa che scaturisce dallo schiacciamento di un nervo.

CAUSE PRINCIPALI

All’insorgenza della sindrome concorrano più fattori concomitanti.

  • La predisposizione anatomica alla patologia (persone con un tunnel carpale molto stretto).
  • Il sesso (le più colpite sono le donne), storie familiari in cui altri membri della famiglia ne hanno sofferto.
  • La gravidanza (da imputarsi alla ritenzione idrica, dovuta ai cambiamenti ormonali),
  • Traumi e infortuni del polso che modificano la struttura anatomica del tunnel carpale.
  • Particolari lavori manuali (usare per molte ore al giorno il computer, suonare uno strumento musicale, usare strumenti lavorativi vibranti)
  • Menopausa, dove si registra una preoccupante carenza di calcio che espone ossa e articolazioni ad indebolimento e maggiore usura.

ESAME E TRATTAMENTI

La sindrome del tunnel carpale è il più diffuso tipo di sindrome da compressione nervosa costituisce, infatti, quasi il 90% di tutte le forme particolari di disturbo neurologico.

La diagnosi di sindrome del tunnel carpale si basa, in buona parte, su esami della conduzione nervosa della mano e del polso colpiti.

Tra i trattamenti più consigliati troviamo: i tutori che danno un sostegno rigido per il polso (in particolare durante la notte) e gli integratori come Nutrycell, che aiutano a trattare patologie neurodegenerative.

Nutrycell è un integratore alimentare polivalente con effetti antiossidanti e benefici su tutto l’organismo. È un coadiuvante del trattamento di patologie neurodegenerative, famiglia numerosa di disturbi a carico delle cellule nervose in cui, molto recentemente, si è riconosciuto un ruolo importante dello stress ossidativo legato all’altissima attività metabolica svolta da questo tipo di cellule, attraverso l’abbassamento dello stato di ossidazione e l’aumento della capacità antiossidante unitamente al miglioramento del metabolismo del carbonio.

Inolte, Nutrycell contribuisce al rinforzo del tessuto osseo grazie alla elevatissima concentrazione di calcio contenuta nel suo ingrediente principe: l’alga rossa Lithothamnium calcareum. Nutrycell si rivela utilissimo in tutte quelle situazioni di carenza o eccessiva perdita di questo minerale così prezioso per le nostre ossa.

Altri benefici di Nutrycell:

Scrivi una mail a info@avessence.com e ricevi una consulenza gratuita con uno dei nostri esperti.